230

Sono le compagnie aeree iscritte alla Iata, l’associazione del settore; altre 300 utilizzano i servizi dell’organizzazione. Nel corso degli ultimi 12 mesi le cancellazioni sono state 40. «Oggi – dice Bisignani – i vettori devono saper adeguare
Read Full Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.