Bimbo sbranato in Sicilia: un “branco” di 50 cani. Il sindaco: “Servono leggi”

Dopo la tragica morte del bambino sbranato da un branco di randagi ieri a Scicli (nel Ragusano), è polemica intorno all’uomo che aveva in custodia gli animali: i carabinieri hanno raccolto cinquanta cani. Secondo la Lav la responsabilità è dei comuni e di chi abbandona. Il sindaco di Scicli: “Il problema era delle forze dell’ordine”.
Read Full Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.