Lo stop del capo dello Stato ha modificato i poteri del premier

L’affermazione di Silvio Berlusconi che occorre modificare la Costituzione, che fu concepita in un periodo di scontro fra modello sovietico e modello occidentale, ha sollevato uno sdegno ingiustificato. Infatti si tratta della questione, molto grossa, se il Capo dello Stato possa rifiutarsi di firmare un decreto legge, per motivi costituzionali.
Read Full Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.