Genchi: “Sono stato usato da capro espiatorio”

ROMA «Il frutto della mia onestà intellettuale e della mia assoluta e totale indipendenza: forse proprio questa onestà è l’unica cosa che oggi fa paura». Così parla del suo lavoro Gioacchino Genchi, l’uomo del giorno, il titolare di un archivio informatico che spaventa la politica e che raccoglie migliaia di tabulati telefonici.
Read Full Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.