Alfano condanna la giustizia: “Troppo lenta e inefficiente”

Il ministro nella relazione annuale desdcrive una situazione di inefficienza “oltre il tollerabile che coinvolge negativamente lo sviluppo del Paese”. ”L’attuale andamento delle carcerazioni è a livelli drammatici”, secondo il Guardasigilli. Che assicura: “Rivedremo le intercettazioni, troppi sprechi”.
Read Full Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.