Varese bottegaia si difende, la turistica è sottaccusa

di PAOLO GROSSO Un lettore non riesce a bere la cioccolata il pomeriggio di Natale perché a Varese tutti i bar sono chiusi (tranne uno, pare, naturalmente sovraffollato). Scrive una lettera che finisce in prima pagina. Accusa: «Varese città di bottegai». Chiede «bar e cinema a misura d’uomo». E scatena il dibattito.

Posted: 2008-12-30 05:10:00

Read Full Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.